San Pietro – Flaminia Fano

Sabbioneta – Un’altra “tranquilla” domenica di campionato quella che si è conclusa per Mister Imbriani, che cita testualmente “quanti fuori, parata, fuori, parata stai segnando (nello scout, ndr)?” si perché, vi raccontiamo l’ennesima vittoria sudata – fino alla fine – molte le occasioni sprecate e altrettante quelle neutralizzate dal portiere locale.
Il San Pietro e la Flaminia danno vita ad una bella gara, mai noiosa aperta fino alla fine dei 40′ effettivi.
Da una parte le marchigiane, prime in classifica, che fanno del fraseggio il loro punto forte in risposta abbiamo una squadra fisicamente forte e tecnicamente valida, che è alla ricerca di una vittoria per aggangiare il quarto posto in classifica.
I primi minuti di gioco sono di studio, con poche conclusioni da entrambe le parti, dobbiamo aspettare il quinto minuto per la prima conclusione pericolosa di Mencaccini parata da Contesini.
Dopo tre minuti Faccani si rifugia in calcio d’angolo, respingendo un tiro che avrebbe potuto beffarla perchè deviato da un proprio difensore.
Al decimo Borgogelli serve bene De Michele che a sua volta libera Mencaccini che spara di poco alto, nel capovolgimento di fronte avranno la meglio le padrone di casa, in una mischia dubbia dove Faccani viene bloccata a terra, trovano il goal del vantaggio.
Al quattordicesimo tiro libero per la Flaminia, De Michele si presenta sul dischetto ma capitan Contesini para.
❗️La Flaminia vuole andare negli spogliatoi pareggiando i conti e dopo una serie di azioni corali, Magnanti sulla banda scarta un avversaria cerca l’uno-due con Berti che si fa trovare pronta a liberare la propria compagna per il tiro che finisce in rete, 1-1.
‼️Al diciassettesimo Berti pesca Falcioni sul secondo palo che insacca, 1-2.
Nel secondo tempo la Flaminia si presenta allo start con il quintetto iniziale, chi pensa ad una Flaminia appagata che si vuole accontentare del risultato messo in cassaforte nella prima frazione di gioco si sbaglia di grosso, Berti & compagne affrontano il secondo tempo a testa alta, un pó spregiudicate ed affamate di goal, infatti al secondo minuto un’ispirata Magnanti becca il capitano sul secondo palo che in corsa non centra la mira.
Al quinto minuto è il San Pietro che si rende pericoloso con Bonuzzi, la quale si presenta a tu per tu con Faccani, che esce bene e para.
Al decimo Mencaccini per Magnanti che pesca di nuovo Berti sul secondo palo, ma la Jesina oggi non vuole proprio mettere dentro la rete numero 104 con la maglia della Flaminia.
Al dodicesimo è un buon recupero di Borgogelli che impedisce al San Pietro di arrivare nella porta difesa da Faccani.
‼️❗️Ad un minuto dalla fine sugli sviluppi di un calcio d’angolo Magnanti becca un’immensa Falcioni, che in mezzo all’area di mancino centra la rete del ko finale del San Pietro, 1-3.
🔍Abbiamo visto, nonostante le molte occasioni sprecate, un buon temperamento e una grande sete di vittoria da parte delle Fanesi, Fanesi che con questa vittoria si aggiudicano la possibilità di accedere agli spareggi che si terranno a gennaio per accedere alle final four di marzo.
📆Ora il campionato osserverà un turno di riposo per poi giocare la prossima partita in casa il 📌 17 dicembre alle ore 16:00 contro il Top Five 📝

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *